Prosecco.it — Conegliano Valdobbiadene DOCG

Una “Collina di Libri” sul Conegliano Valdobbiadene

Autori da tutto il mondo tornano sulle Colline UNESCO, sino a novembre, per la seconda edizione della rassegna internazionale della letteratura.
Una-collina-di-libri_edited

Sei incontri con i protagonisti della letteratura del mondo, dal Veneto all’Europa e oltre. Dopo il grande successo del debutto, l’anno passato, le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono pronte ad accogliere la seconda edizione di Una Collina di Libri: la nuova, emozionante festa internazionale della letteratura. Una rassegna di incontri con l’autore che porterà scrittrici e scrittori, giornalisti e artisti di fama internazionale in castelli, borghi e comuni del territorio Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

La rassegna, organizzata dall’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, ha debuttato lo scorso 7 maggio a Castelbrando, a Cison di Valmarino con uno dei protagonisti assoluti della letteratura contemporanea, il narratore israeliano Eshkol Nevo, vincitore del Book Publishers Association Gold Prize, già autore dei best seller “La simmetria dei desideri” e “Tre piani”, che ha presentato il suo nuovissimo libro “Legami” (ed. Feltrinelli Gramma), una raccolta di racconti, in libreria dal 28 aprile, che tornano ad avvincere il lettore intorno alle infinite forme del desiderio. 

La rassegna vedrà poi susseguirsi tra primavera, inizio estate e autunno, altri appuntamenti al vertice della letteratura italiana e mondiale. Prossimo protagonista sarà il 10 giugno, al Castello San Salvatore di Susegana, Daniel Mendelsohn, vincitore del Premio Malaparte, del Premio Médecis e del Premio Méditerranée, direttore della superprestigiosa New York Review of Books, autore dell’acclamato “Un’Odissea”, che a Una Collina di Libri porterà in anteprima italiana il nuovo libro “Estasi e terrore” (Einaudi). E poi Cecilia Sala, che intreccerà con Daniele Raineri la conversazione sulle nuove generazioni di Ucraina, Iran, Afghanistan, e ancora Aldo Cazzullo, con il prossimo, atteso saggio di storia e letteratura, e infine, in una speciale data autunnale italiana, Nino Haratischwili, scrittrice rivelazione della nuova narrativa della Georgia, paese al centro delle cronache per le proteste europeiste e a favore delle libertà civili, che porterà sulle Colline, in anteprima, il suo nuovo libro, di prossima uscita con Marsilio Editori, “La gatta e il generale”. Gli autori ne parleranno con Francesco Chiamulera, direttore artistico della manifestazione. Il programma completo sarà disponibile a partire da giugno.

Foto di QDP news.