Prosecco.it — Conegliano Valdobbiadene DOCG

Le caratteristiche del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore si esprimono appieno nell’anno successivo alla vendemmia. Negli anni i profumi si evolvono dal fruttato floreale a quelli più maturi e vinosi. Le bottiglie vanno conservate in un ambiente fresco ed asciutto, lontane da luce e fonti di calore.

Come servirlo

PROSECCO.IT — CONEGLIANO VALDOBBIADENE DOCG - bicchiere-celeste
Il Conegliano Valdobbiadene va servito ad una temperatura tra 6° e 8°C, e per degustarlo è indicato un calice a tulipano piuttosto ampio, che faccia apprezzare gli aromi nella loro ricchezza. Inoltre, per valorizzare al meglio le caratteristiche del vino, è stato appositamente studiato dalla Riedel il calice Prosecco, con uno stelo lungo per avere sempre la mano distaccata dal bevante, che ha la forma più adeguata per sentire tutti i profumi. Sono sconsigliate la flûte e la coppa.