Prosecco.it — Conegliano Valdobbiadene DOCG

Verso l’Unesco

Oggi che gli estremi climatici, l’abbandono e il degrado mettono a rischio la possibilità stessa degli ecosistemi di continuare a produrre servizi, è il paesaggio la problematica portata avanti dall’UNESCO. Paesaggio inteso non come un panorama o una bella cartolina, ma come la capacità della popolazione di realizzare, gestire e far evolvere in modo armonico i propri luoghi realizzando benessere e identità comune. L’elemento innovativo della candidatura delle colline di Conegliano Valdobbiadene sta nel leggere il paesaggio come un patrimonio vivente della comunità.

Pietro Laureano
Architetto e urbanista
consulente UNESCO

Nel 2008 il è stato avviato il progetto per il riconoscimento delle colline di Conegliano Valdobbiadene a Patrimonio Unesco. Si tratta, infatti, di un vero e proprio paesaggio culturale dove l’opera dei viticoltori ha contribuito a creare uno scenario unico.

AVVIO DEL PROGETTO DI CANDIDATURA A PATRIMONIO DELL’UMANITÀ UNESCO

t-trattino

2008

INSERIMENTO NELLA TENTATIVE LIST ITALIANA

t-trattino

2010

COSTITUZIONE DELL’ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO “COLLINE DI CONEGLIANO VALDOBBIADENE PATRIMONIO DELL’UMANITÀ”

t-trattino

2014

Scopri gli elementi distintivi delle colline di Conegliano Valdobbiadene su cui si basa il progetto Unesco

UNESCO


CANDIDATURA A PATRIMONIO UNESCO


CONEGLIANO VALDOBBIADENE PAESAGGIO DEL PROSECCO SUPERIORE